Sterilizzazione cane femmina - Ambulatorio Veterinario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sterilizzazione cane femmina

La sterilizzazione del cane femmina è una scelta di salute molto importante per la prevenzione dei tumori della mammella e delle patologie dell'utero e delle ovaie. Il momento migliore per far eseguire questo intervento è appena prima del primo calore, verso i 6 mesi di età. Allo momento attuale  esistono due tipi di intervento per asportare le ovaie: la tecnica tradizionale in laparotomia - dove il chirurgo crea un incisione tra i muscoli addominali attraverso la quale accede per l'asportazione delle ovaie, e la tecnica laparoscopica - con la quale si entra in addome da due piccoli fori attraverso i quali si lavora con una telecamera ed un apparecchio operativo. In entrambi le tecniche quello che si ottiene è l'asportazione delle ovaie, e l'intervento dura circa mezz'ora. La differenza sostanziale sta nel post operatorio. Con la tecnica tradizionale il cane dopo l'intervento ha circa 5 punti che si devono togliere dopo dieci giorni. Nel periodo in cui ha i punti non deve poter leccare la ferita e deve portare li collare Elisabettiano. La ripresa è molto buona e nel giro di un paio di giorni il cane torna normale. Con la tecnica laparoscopica non ci sono punti esterni. Le due piccole brecce per l'introduzione in addome degli strumenti operativi sono suturate in modo intradermico e non sono presenti punti esterni. Per questo motivo l'animale non deve portare il collare Elisabetta. La ripresa è  molto veloce ed il dolore postoperatorio decisamente inferiore.  La tecnica laparoscopica ha un costo leggermente superiore rispetto alla tecnica tradizionale. Non esitate a contattarci per avere ulteriori delucidazioni.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu