Nuovo schema vaccinale - Ambulatorio Veterinario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Nuovo schema vaccinale

Negli ultimi giorni è stato definito un nuovo schema vaccinale per il cane, che pone una particolare attenzione alla situazione epidemiologica delle malattie infettive che interessano oggi il nostro amico. Gli studi piu' recenti hanno evidenziato una minor incidenza di malattie come il Cimurro e la Parvovirosi, mentre un incremento con nuovi sierotipi della Leptospirosi. Fino ad oggi i vaccini disponibili davano protezione, se eseguiti due volte all'anno, nei confronti del Cimurro, della Parvovirosi, della Tosse dei canili e di due sierotipi di  Leptospira, la "Canicola" ed "Icterohaemorragica". In tutta Europa recentemente sono stati isolati  due sierotipi non presenti prima: la Leptospira Australis e la Grippothyphosa.
Il problema presenta diversi aspetti importanti. Un cane che si ammala di Leptospirosi raramente guarisce e sopravvive alla malattia, anche se adulto e in buona forma fisica. I sintomi sono , a seconda dei tipi di Leptospira, grave insufficienza epato/renale oppure sindromi emorragiche, frequentemente accompagnati da febbre alta e veloce deperimento. Altro aspetto da non sottovalutare è che la malattia è una Zoonosi, cioè puo' essere trasmessa dal paziente malato ai suoi padroni, con conseguenze piuttosto serie. Il cane ammalato, per protezione della salute delle persone che abitano con lui, deve essere ricoverato in una struttura adeguata alla gestione dei pazienti infettivi ed allontanato da casa, e la malattia segnalata all'ASL competente di zona. Fatte queste considerazioni è evidente che lo schema vaccinale deve essere adeguato alla nuova situazione per dare migliore protezione al nostro cane. Secondo le piu' recenti   indicazioni la vaccinazione per il Cimurro e per la Parvovirosi deve essere d'ora in poi  praticata una volta ogni 3 anni nei cani adulti. Considerato che il rischio di contrarre oggi queste due malattie è basso si garantisce così la protezione necessaria. Nel cucciolo le vaccinazioni rimangono invariate , introducendo però al posto del vecchio vaccino  per la Leptospira un un nuovo vaccino tetravalente (che protegge per tutti e 4 i tipi di Leptospira presenti nel nostro ambiente). Questo vaccino deve essere fatto la prima volta in un cane adulto sottoposto a vecchio schema vaccinale e richiamato dopo un mese. Poi successivamente ogni 6 mesi. In pratica l'appuntamento col Veterinario rimane ogni 6 mesi per le vaccinazioni, ma il tipo di vaccino che praticheremo è diverso da prima.
Un ultimo aspetto che voglio spiegare è come si contrae la Leptospirosi. Questi batteri si riproducono e vivono  molto bene nelle pozze di acqua stagnante, comprese le pozzanghere che rimangono a terra dopo un temporale. In linea di massima i topi sono i portatori .  Le urine di topo sono il veicolo della malattia. Sono a rischio dunque tutti i cani che frequentano aree rurali ma anche giardini metropolitani ed aree cani. La malattia si prende bevendo  l'acqua da una pozzanghera dove puo' aver urinato un topo  o mangiando dell'erba contaminata.
Se servono  spiegazioni piu' approfondite siamo a disposizione telefonicamente o in ambulatorio per ogni ulteriore chiarimento.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu